E natra vota sola sola…Sant’Antonio al Maculato

Le nostre radici. Le nostre tradizioni. Il nostro amore per questo Paese ed il suo Santo. Anche quest’anno il Maculato in occasione della festa più attesa, Sant’Antonio Abate, ha ideato per voi un menu speciale per il pranzo.

Maculato_Sant'antonio

 

Un menu che valorizza i piatti tipici della tradizione culinaria eretina, ideato e pensato anche senza glutine.

In questi giorni stiamo lavorando a pieno regime anche per la preparazione delle ciambelle a zampa, uno dei prodotti tipici ed unici del nostro territorio.

ciammelle

Come nostra tradizione domenica 17 Gennaio alle ore 12,00 in occasione del passaggio della CAVALCATA, organizziamo un ristoro per tutti i cavallari ed i nostri amici.
Alle ore 13,00 daremo inizio al pranzo con un menu dedicato, vi aspettiamo.

E natra vota sola sola… Evviva Sant’Antonio!

Advertisements

10 anni di Maculato. Grazie a tutti.

Una squadra vincente

Oggi, giovedì 10 Settembre 2015, raggiungiamo un grande traguardo per il nostro Maculato. Siamo orgogliosi e felici di condividere con voi questa immensa gioia, un traguardo prestigioso, soddisfacente e faticoso allo stesso momento. Il Maculato compie 10 anni. Dieci lunghissimi anni pieni di successi.

Vogliamo ringraziare prima di ogni altra cosa VOI, tutti i nostri splendidi clienti che nel corso degli anni ci hanno permesso di vincere questa sfida. Il nostro augurio è vederli sempre più numerosi.

Le nostre idee, la nostra filosofia ed il nostro stile sono racchiusi in questa intervista che abbiamo rilasciato per il nostro Blog.

  1. Come nasce l’idea di questo locale?

Il Maculato nasce da un’idea di Francesca ed Anna che per prime hanno creduto in questo progetto. Cercavamo un nome ed uno stile per un locale diverso ed estroso e a quanto pare abbiamo centrato l’obiettivo. L’architetto Francesco Ciccotti ha poi dato forma e design alle nostre esigenze. Grazie anche alle attenzioni e l’innovazione di Carlo Paolo in tutti questi anni ci hanno condotto in un percorso vincente. Ogni giorno diamo sempre più importanza a vivacità alla sperimentazione in cucina, con la ricerca di nuovi ingredienti e nuovi piatti da proporre ai nostri clienti.

2. Come è cambiato nel corso di questi 10 anni il Maculato? 

Inizialmente la nostra filosofia era improntata su un’idea di un ristorante con una forte tendenza su prodotti come pizza e grill, una cucina più semplice e veloce. Questa impronta si è rilevata subito vincente ma sentivamo l’esigenza di curare più a fondo la nostra cucina e la pasticceria, per offrire un servizio migliore verso la clientela.

3. A cosa è dovuto questo successo?

Sicuramente i nostri clienti apprezzano molto l’originalità e la cura del servizio. Il nostro è un ristorante adatto a tutti i tipi di esigenze. Una scelta di pietanze adatta a tutta la famiglia. Cerchiamo di curare sempre il nostro locale in ogni suo aspetto per far sentire i nostri ospiti a proprio agio.

4. Innovazione, sperimentazione e tradizione. Sono queste le chiavi del successo?

Scegliamo i prodotti ed i piatti da presentare in base alle necessità del cliente, con un occhio di riguardo alla tradizione ed uno sguardo attento all’innovazione culinaria. Un’altra grande soddisfazione ce la sta dando la cucina senza glutine, campo in cui ormai possiamo definirci degli esperti. Pizzeria, pastificio e pasticceria tutta di nostra produzione. Siamo in grado di soddisfare anche la clientela con intolleranze al lattosio, sperimentiamo ricette estremamente innovative con prodotti ad alta digeribilità e privi di allergeni.

5. Qual’è la vostra filosofia?

La nostra filosofia è ispirata alla ricerca costante ed esigente alla domanda della clientela. Non è sempre molto facile, anzi, ma soddisfare il cliente ci rende sempre più motivati.

6. Cosa cambiereste e cosa no in questi 10 anni?

Sinceramente nulla. Tutto, anche gli errori, fanno parte della nostra esperienza che ci ha portato fino a qui. Siamo arrivati ad un punto importante della nostra storia ristorativa, siamo un’azienda sana,onesta e che lavora in armonia.

7. Chi vi sentite di ringraziare?

Tutti i nostri clienti, i nostri amici e le persone che ci hanno permesso di raggiungere questo traguardo. Tutto il nostro splendido staff, le persone che in questi 10 anni hanno collaborato con noi.

8. Progetti per il futuro?

Non ci sono progetti in particolare…vogliamo solo migliorarci e crescere insieme a tutti voi.

 

Come riconoscere i sintomi della celiachia

(Fonte: Medicina 360.com)

(Fonte: Medicina 360.com)

Oggi parliamo di celiachia. Un argomento che da molti anni ci sta particolarmente a cuore. Non è una malattia! Lo vogliamo ribadire con forza perché siamo molto sensibili e attenti alla cucina senza glutine. Proprio per questo facciamo parte, da ormai molti anni, dell’Associazione Italiana Celiachia e siamo inseriti nella loro guida dei locali adatti alle esigenze dei celiaci. La cucina celiaca è ricca di ricette gustose e ricercate, piatti semplici e fatti in casa naturalmente senza glutine come latte, carne, pesce, uova, frutta, verdura, patate, formaggi, yogurt, legumi e cereali che non contengono glutine (riso, miglio, mais, grano saraceno).

Molte volte però le persone non riescono a riconoscere con tempestività i sintomi della celiachia. Sempre più adulti stanno riscontrando le problematiche legate a questa patologia. Ma quali sono i veri sintomi e come possiamo riconoscerli?

Come riconoscere i sintomi

Come riconoscere i sintomi

La celiachia può scatenarsi sotto forma di stress fisico ed emotivo in quanto è una “malattia” genetica che può rimanere nascosta anche per molti anni. Questo perché il glutine si trova in maniera indiretta in molti alimenti che spesso non associamo subito come il grano e derivati, come ad esempio negli affettati, birra, farmaci, integratori,ecc…

I sintomi della celiachia possono essere facilmente confusi con una miriade di altri problemi ecco perché la loro individuazione non è così immediata. In generale il primo sintomo è la malnutrizione. Anche se si segue un’alimentazione regolare ed equilibrata si accusano sintomi legati alla stanchezza, difficoltà di concentrazione e nei bambini associata ad una mancanza di crescita.

Principalmente la celiachia colpisce l’apparato digerente dando luogo a:

  • Dolori addominali e gonfiori, accumulo di gas intestinali, crampi, meteorismo e flatulenza
  • Dissenteria o vomito
  • Costipazione e blocchi intestinali
  • Feci maleodoranti o oleose con un colore pallido

Negli adulti è molto comune riscontrate anche alcuni sintomi caratteristici di questa patologia:

– Mancanza di ferro inspiegabile in altro modo

– Dolori articolari, artrite

Osteoporosi o fragilità delle ossa, danneggiamento dello smalto e del colore dei denti (mancato assorbimento di calcio)

– Ansia e forme depressive

– Formicolio delle estremità

– Convulsioni e crisi epilettiche (a causa di calcificazioni cerebrali dovute a mancato assorbimento di acido folico)

Amenorrea o ciclo mestruale irregolare

– Aborti spontanei ricorrenti o difficoltà a rimanere incinta

– Stomatiti e ragadi agli angoli della bocca, ispessimento della lingua.

– Eruzioni cutanee pruriginose soprattutto su natiche, gomiti e ginocchia

Stop celiachia

Stop celiachia

Nonostante i sintomi sono ormai molto comuni e riscontrabili la celiachia si presenta in molti stadi diversi, in età diverse con variabili numerose. Ed per questi motivi che non è facile individuarla. A volte è silente, cioè non i sintomi della celiachia non compaiono, soprattutto all’inizio.

Spesso si ricorre ad una diagnosi differenziale in prima battuta, cioè si escludono altre patologie che hanno gli stessi sintomi, prima di arrivare alla diagnosi di celiachia.

Conoscere, scoprire e saper riconoscere questi sintomi è il primo passo verso un approccio giusto alla celiachia.

La prima Festa del Celiaco al Maculato. Ama il gusto senza glutine.

Ama il gusto senza glutine con noi

Ama il gusto senza glutine con noi

Avere un celiaco a cena non deve essere un problema, ma una reale opportunità. Proprio per questo motivo abbiamo pensato ed ideato per tutti i nostri amici celiaci, ma anche per i loro ospiti, un evento unico nel suo genere.

Andrà in scena al Maculato la FESTA DEL CELIACO, perché vogliamo farvi conoscere, apprezzare, scoprire e, perché no, la cucina senza glutine.

Quando?

Domenica 13 Novembre dalle ore 19:00

Dove?

Al Maculato – Via Castelchiodato, 9 – Monterotondo (Roma).

Come?

Perché una festa? Perché abbiamo pensato alla suddivisione del nostro locale in “stazioni” o stand dove insieme ai dei nostri partner commerciali, proporremmo le nostre diverse specialità e prodotti per celiaci. La cucina senza glutine sarà la vera ed unica protagonista. Un evento articolato non solo nella degustazione, ma anche e soprattutto nella sensibilizzazione e divulgazione di una cultura gastronomica in linea con le esigenze culinarie e nutrizionali dei nostri amici e utenti celiaci.

Proprio per questo motivo all’interno del locale verranno allestiti degli stand tematici, così suddivisi e caratterizzati:

  1. Il corner buffet, catering & banqueting e finger food

Uno spazio espositivo dove il Maculato curerà la presentazione e la realizzazione di proposte per aperitivi, catering, eventi e gustose specialità legate al mondo del finger food senza glutine.

Piccole golosità senza glutine

Piccole golosità senza glutine

  1. Pizzeria e fritti

Il corner del Maculato in cui la pizza e le fritture senza glutine la faranno da protagonista. Abbiamo adottato una nuova scuola di pensiero puntando tutto sull’innovazione, sulla creatività, sulla naturalità dei prodotti utilizzati. Dopo un lungo processo di studio e aggiornamento, abbiamo sperimentato un tipo di impasto, un nuovo modo di approcciare alla pizza tradizionale. Ottenuto esclusivamente con farine di grano di soia e riso. Un nuovo procedimento di lavorazione per ottenere degli obiettivi principali:

– Qualità superiore

– La massima fragranza e leggerezza

– Un gusto superiore

– Alta e massima digeribilità

  1. Primi piatti con pasta fatta in casa: azienda Bio Alimenta

Uno dei corner messi a disposizione del nostro partner commerciale, l’azienda Bio Alimenta di Fara San Martino (Abruzzo). La Bioalimenta Srl nasce nel 2002 per produrre alimenti genuini e naturali, combinando le necessità di una nutrizione dietetica senza glutine alla qualità ed al livello sensoriale e gustativo del consumatore tradizionale. Nei loro prodotti c’è amore, passione, costanza e l’arte dei maestri pastai per gestire impianti di produzione appositamente costruiti per l’impiego di materie prime particolari, certificate non OGM, sapientemente selezionate e proporzionate con tecnologie avanzate che consentono la precisa predeterminazione degli ingredienti, aspetto molto delicato in questo genere di prodotti, con il fine di restituire al consumatore il sapore della pasta, diversamente non percettibile negli alimenti senza glutine.

Torte e dolci della nostra pasticceria senza glutine

Torte e dolci della nostra pasticceria senza glutine

  1. Pasticceria e dolci

La nostra pasticceria artigianale offrirà una vasta scelta di dessert alla carta, torte per qualsiasi gusto. Teniamo a precisare che tutti i prodotti finiti come creme, pandispagna, decorazioni varie sono di produzione propria, non usiamo preparati, per garantire sempre un prodotto fresco e artigianale che ci distingue nel settore, tutto questo senza glutine. Daremo spazio e visibilità anche ad attività commerciali presenti sul territorio che da anni operano nel settore della cucina senza glutine. “Le Farine di Silvia” sarà presente con i suoi prodotti per celiaci, un punto vendita specializzato in prodotti alimentari per celiaci, diabetici, intolleranti al lattosio e chiunque voglia seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Disponibili anche alimenti per vegani, allergici a latte e uova.

  1. Birre artigianali senza glutine
La nostra selezione di birre artigianali senza glutine

La nostra selezione di birre artigianali senza glutine

Alcuni nostri birrifici partner sono presenti con le loro birre artigianali tutte rigorosamente senza glutine. Anche il settore delle birre è in continua evoluzione e finalmente anche sempre più celiaci possono gustare in totale libertà una “bionda”.

  1. Spazio informativo-medico a cura del Dott. Silvio Moretti (biologo e referente AIC Lazio – progetto AFC)

La presenza del Dott. Silvio Moretti sarà decisiva per lo scopo ed il fine ultimo della Festa del Celiaco. Vogliamo far si che questo evento sia per tutti, celiaci e non, un momento di sensibilizzazione per un approccio diverso al mondo della celiachia. Il Dott. Moretti interverrà e risponderà alle vostre domande.

Non solo un evento dedicato alla cucina ma anche un momento di riflessione, studio, approfondimento e sensibilizzazione sul tema della celiachia.

 

Marcello Ferrarini: lo chef Gluten Free. Diversamente gourmet!

Marcello Ferrarini Chef Gluten Free

Marcello Ferrarini Chef Gluten Free

Abbiamo conosciuto Marcello Ferrarini una sera a cena al Maculato. Ci siamo presentati a vicenda e abbiamo scoperto piano piano la passione e la  professionalità per la cucina senza glutine. E’ arrivato nel nostro locale grazie alla segnalazione presente sulla guida dei locali per celiaci dell’Associazione Italiana Celiachia. Tra un piatto ed un altro abbiamo avuto il piacere di intervistarlo e noi abbiamo il piacere di farvi conoscere uno dei più grandi chef della cucina senza glutine nonché affermato conduttore del primo programma TV tematico “SENZA GLUTINE, CON GUSTO” in onda su Gambero Rosso Channel – SKY 411.

Marcello Ferrarini rappresenta l’icona moderna dello Chef eclettico, originale ed innovativo. Figlio d’arte, volutamente decide d‘intraprendere un iter differente, dapprima diplomandosi all’Istituto d’Arte, quindi laureandosi in Psicologia. Poi, nei primi anni del 2000, il ritorno alle origini. Il suo innegabile DNA ed una diagnosi di celiachia divengono gli stimoli necessari per iniziare, in ambito culinario, un nuovo straordinario percorso, esordendo in questo mondo come cuoco a domicilio per banqueting e catering.

Formatosi a pieni voti presso l’Italian Cooking School, terminati gli studi entra a far parte del corpo docente della stessa Scuola occupandosi dei Corsi e Seminari di cucina senza glutine. In ambito ristorativo, il suo primo grande maestro e mentore, è stato indubbiamente lo Chef Davide Berchiatti, già allievo del noto Chef Nicola Michielotto, pioniere della cucina naturale e vegetariana in Italia.

Marcello Ferrarini: conduttore del primo programma TV tematico "SENZA GLUTINE, CON GUSTO" in onda su Gambero Rosso Channel - SKY 411.

Marcello Ferrarini: conduttore del primo programma TV tematico “SENZA GLUTINE, CON GUSTO” in onda su Gambero Rosso Channel – SKY 411.

Il suo penultimo incarico, invece, a fianco dello Chef Marco Grotti dello ZENZERO BISTROT di Bologna, locale vincitore del premio “BRAVO BIO“, riconoscimento ufficiale nazionale per i migliori Ristoranti del settore biologico. Recentemente si è occupato del rilancio, in qualità di Executive Chef Consultant, del rinnovato Romeo Restaurant di Modena per il quale ha ideato nuove pietanze creative, ispirate ad una collezione culinaria salutare, priva di glutine ed in parte vegetariana e vegana.

Marcello Ferrarini, con innata passione, competenza professionale e forte senso estetico si è distinto, in breve tempo, per aver sperimentato ed elaborato ricette per celiaci fantasiose, piatti esclusivi privi di glutine, tanto da affermarsi proprio per il suo stile, come nuovo riferimento della cucina gluten free nazionale.

Attualmente si occupa di collaborazioni professionali per il Gruppo “DE’ LONGHI – KENWOOD“, di consulenze per importanti Aziende come “BIALIMENTA – FARABELLA“, “ACETAIA DUE VITTORIE“, “PEDON“ e “TENNENT’S“, Corsi di formazione per prestigiose Scuole di cucina professionali-amatoriali ed AIC Regionali, show cooking in occasione di fiere ed eventi, oltre a scrivere redazionali tematici e ricette per riviste specializzate, tra le quali CELIACHIA OGGI e GAMBERO ROSSO.

Il suo riso alla birra

Il suo riso alla birra

Si dedica infine alla creazione di installazioni ed opere artistiche concettuali di food design, presentate durante mostre e rassegne, per offrire prospettive interpretative diverse in materia di enogastronomia senza glutine, bio, vegan, km 0 e a tutela del “Made in Italy”.

 

QUALIFICHE PROFESSIONALI:

.Corso di Formazione Professionale Cuoco presso Italian Cooking School – Bologna

.Corso di II° Livello Chef – Alimentaristi presso SIAN – Modena

.Corso di Formazione AIC/AUSL per Ristoratori sulla Celiachia (ai sensi della Determina Regionale n. 16963 del 29.12.2011) – Modena

.Membro Associazione Professionale Cuochi Italiani

.Membro F.I.C. – Federazione Nazionale Cuochi – Regione Emilia Romagna

.Celiaco e Socio A.I.C. – Associazione Italiana Celiachia

Crema di riso alle rose con fave di cacao ai due cioccolati

Crema di riso alle rose con fave di cacao ai due cioccolati

 

  • Chi è Marcello Ferrarini? Raccontaci un po’ di te?

Innanzitutto sono un celiaco, prima di essere lo CHEF GLUTEN FREE! Quindi posso dire di conoscere la “materia” sia sotto il profilo personale, sia in termini strettamente professionali!

  • Possiamo spiegare, in parole semplici, in cosa consiste la celiachia?

Fondamentalmente si tratta di una malattia, precisamente una intolleranza al glutine, che ci impone, come unica medicina, una dieta quotidiana priva di glutine…anche se a me piace definirci DIVERSAMENTE GOURMET!;

  • Come non chiederti se sei celiaco. E perché hai deciso di intraprendere questa strada nel mondo della cucina senza glutine?

All’inzio del mio percorso di studi e professionali ho deciso di fare altro, nonostante fossi un “figlio d’arte” ed avessi una innata passione per la buona cucina da emiliano doc, tanto da studiare arte e psicologia. Poi, all’età di 30 anni mi è stata diagnosticata la celiachia…quindi, cosa potevo fare, se non lo Chef Gluten Free!;

  • Quali sono i tuoi piatti forti?

Di certo amo la pasta fresca senza glutine, soprattutto quella ripiena. Sono sempre alla ricerca di idee nuove, fantasiose ed originali. Sono questi, insieme alla passione, il metodo e lo studio, gli ingredienti che maggiormente utilizzo nel realizzare e creare i mie piatti, cercando abbinamenti nuovi ed accostando gli opposti;

Ravioloni di branzino e topinambur

  • Cosa consiglieresti a chi si avvicina alla cucina senza glutine?

Assolutamente non disperare, non nascondersi e condividere la propria condizione, ovvero cercare i lati positivi, in tutto quello che si fa. La celiachia per me è diventata uno stimolo, oltre che una grande opportunità di crescita, personale e professionale! Vorrei che fosse così per tutti!;

  • Un consiglio a tutti i celiaci per la scelta dei prodotti e piatti giusti?

Sperimentare, questa è la parola d’ordine, in quanto senza glutine non significa senza gusto e senza bellezza! Io questo verbo ho cercato di diffonderlo, per la prima volta in Italia, attraverso la mia trasmissione di cucina su Gambero Rosso Channel – Sky 412, il primo programma tv interamente dedicato alla cucina gluten free. Questo infatti il titolo: SENZA GLUTINE, CON GUSTO, 12 puntate con 24 ricette tutte da gustare attraverso un percorso unico, una sorta di scuola di cucina all gluten free e per tutti;

  • Una ricetta semplice da consigliare ai nostri utenti

Mezzelune con ricotta, erba cipollina, zenzero e lime su burro salato…inoltre potete trovate tante altre ricette anche sulla mia pagina FB Marcello Ferrarini Chef Gluten Free, oppure sul mio Blog http://www.marcelloferrarini.it! Provare per credere!

 

Per informazioni e contatti: http://www.mypersonalchef-glutenfree.eu – Tel. + 39 347 2201090

Pagina FACEBOOK: http://www.facebook.com/chefmarcelloferrarini

 

È stato un grande piacere conoscere Marcello. Ci siamo lasciati con una promessa. Quella di ideare ed organizzare un evento gastronomico dedicato al Gluten Free al Maculato. Ci stiamo lavorando insieme e a breve potremmo darvi maggiori informazioni.

 

Indovina chi viene a cena? Un celiaco.

Celiaco: cosa può mangiare e cosa no

Celiaco: cosa può mangiare e cosa no

Non è una malattia! Lo vogliamo ribadire con forza perché siamo molto sensibili e attenti alla cucina senza glutine. Proprio per questo facciamo parte, da ormai molti anni, dell’Associazione Italiana Celiachia . Tutti sappiamo di cosa stiamo parlando? La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, una proteina che si trova principalmente in: frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale.

 

Il decalogo dell'Associazione Italiana Celiachia

Il decalogo dell’Associazione Italiana Celiachia

 

Alcuni numeri

In Italia colpisce circa 1 persona su 100, e i diagnosticati sono in continuo aumento. L’unico modo per curarla è escludere dalla propria dieta tutti gli alimenti che contengono il glutine, in quando l’assunzione ha gravi effetti sulla salute.

Purtroppo la contaminazione è il pericolo principale. Può succedere infatti che, accidentalmente, si trovino tracce di glutine anche in alimenti che, di per sé, non lo contengono.  Questo può accedere durante la lavorazione e produzione dei prodotti, o a causa delle contaminazioni ambientali, dovute a comportamenti igienici scorretti e non controllati. Ecco perché dedichiamo tutto il nostro impegno alle proposte di ricette e prodotti altamente controllati e certificati nel nostro locale.

 

celiaci-big

Cosa possono mangiare i celiaci?

Cosa possono mangiare i celiaci?

 

L’Associazione Italiana Celiachia fornisce una  lista di alimenti molto aggiornata a tal proposito:

Alimenti permessi: possono essere consumati liberamente, privi di glutine e senza rischio di contaminazione.

Alimenti a rischio: potrebbero in alcuni casi contenere glutine, oppure potrebbero subire delle lavorazioni a rischio di contaminazione con il glutine. A tal proposito è stata preparata una lista di prodotti certificati, per ingredienti e lavorazione, che contiene tutti i prodotti considerati idonei e sicuri. Non è altro che il famoso Prontuario AIC degli Alimenti.

Alimenti vietati: contengono glutine e non possono essere consumati dai celiaci.

La domanda che sorge spontanea è “ma allora non possono mangiare niente”? Sbagliatissimo. La cucina celiaca è ricca di ricette gustose e ricercate, piatti semplici e fatti in casa naturalmente senza glutine come latte, carne, pesce, uova, frutta, verdura, patate, formaggi, yogurt, legumi e cereali che non contengono glutine (riso, miglio, mais, grano saraceno).

002

Nel nostro menù per celiaci

Per questo abbiamo dedicato un menu per i clienti intolleranti al glutine; dal 2008 siamo informati e seguiti dll’ AIC (associazione italiana celiachia) abbiamo quindi un’ attenzione particolare nella preparazione di pietanze per celiaci. Antipasti, fritture, primi piatti ( pasta di produzione propria), secondi, pizzeria (impasto di produzione propria) e dessert.

1011242_549477268483782_1836500701_n

La pizza senza glutine del Maculato

Perché avere un celiaco a cena non deve essere un problema, ma una reale opportunità. Abbiamo pensato ad un menù he vada bene per tutti. In questo modo nessuno deve sentirsi “diverso”, soprattutto il nostro ospite celiaco!

Prossimamente sul nostro Blog proporremmo alcune ricette senza glutine. Aspettiamo anche i vostri suggerimenti.

Benvenuti sul nostro, vostro, Blog

Una squadra vincente

Una squadra vincente

Ciao cari amici e care amiche,

molti di voi sicuramente  ci conoscono. Sanno della nostra passione per la cucina, per aver assaggiato qualche nostra preparazione o semplicemente per sentito dire .La voglia di confrontarci e di accrescerci nell’arte culinaria ci ha spinto a creare un BLOG .

Dopo il nostro approdo sul mondo dei social network , abbiamo ideato un  blog di cucina dove incontrare nuovi amici e utenti interessati a condividere con noi la voglia e la passione di cucina. Quella vera, genuina, attenta alla naturalità dei prodotti, alla loro provenienza e il loro utilizzo nelle ricette di tutti i giorni. Senza dimenticare poi i nostri amici celiaci, per i quali abbiamo riservato una categoria dedicata esclusivamente ad idee e proposte per ricette senza l’utilizzo del glutine.

pasticceria momento

Inviateci le vostre proposte di ricette

Questo BLOG lo abbiamo immaginato come “ un’osteria virtuale “ dove far degustare i le nostre idee, parlando insieme ai nostri ospiti con un buon bicchiere di vino divagando col cibo .  Questa piazza virtuale  non consente di apprezzarne gli odori o i sapori, ma rende chiara l’idea che abbiamo della cucina e ci da la possibilità di scambiare qualche considerazione.

Un mezzo virtuale a vostra completa disposizione, liberi di esprimere le vostre opinioni, le vostre ricette, i vostri consigli culinari. Sarete voi, insieme a noi, ad animare il BLOG. Avete una ricetta curiosa? Una rivisitazione particolare di un piatto da proporre? Un’idea creativa da condividere con tante persone? Perché non farlo attraverso il nostro blog?

Potete segnalare piatti che avete degustato o sapete preparare, proporre ricette della tradizione o innovative indicare prodotti che avete scovato nelle vostre gite gastronomiche, o semplicemente nella bottega sotto casa .

 

pasta carletto 1400

La cucina è poesia…è arte

 

Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia.

(Heinz Beck)

Siete pronti a scrivere insieme a noi questi versi?